logo-sito

slide-27 slide-20 slide-21 slide-22 slide-23 slide-24 slide-25 slide-26 slide-28 slide-29 slide-30 slider-31 slide-32
slide-29.jpg

I Luoghi della Colombaia

 

Nella parte più alta del muro si notano le feritoie ed in proiezione si scorge la torre ed un muro di altra costruzione. A sinistra, dove terminano le finestre, ci si trova davanti ad una parete bastionata semi circolare formata da conci di notevoli dimensioni fino sotto alla cannoniera, conci che subiscono una riduzione dimensionale da questa quota sino alla sommità.
Chiaramente questa parte bastionata è stata abbondantemente rifatta e ripresa con conci di modesta pezzatura, utilizzate pure per tompagnare le cannoniere.
Qui siamo costretti a lasciare la barca poiché ci troviamo di fronte al prospetto principale ove si trova la terraferma e la torre con addossata una costruzione del periodo fascista adibita ad abitazione. Dove termina la parete semicircolare ne inizia un’altra a raggio più piccolo che va a finire alla torre ed entrambe le costruzioni sono collegate ad una parete completamente realizzata in calcarenite friabile bianco dalle dimensioni di m.0,50 x 0,23.

 

 

 

Essa poggia su una base rocciosa,da cui iniziava una scala che, addossata alla parete, arrivava ad una porta, ora murata, dell’altra parete semicircolare. Si nota,inoltre, un arco realizzato con conci perfettamente squadrati che potrebbero far supporre, data l’ubicazione, l’esistenza di una comunicazione a tunnel ricavata nel terrapieno con i locali retrostanti la cannoniera. Sino a quattro filari sotto il suddetto arco e per tutto il patamento murario, la muratura presenta le stesse caratteristiche, con la precisazione che la parte estreme prima della “curva ellittica” risulta abbondantemente degradata.

Il muro di raccordo con la torre è completamente realizzato in blocchetti di calcare bianco-grigiastro, di svariate dimensioni. Su di esso, oltre alla porta su accennata, si può notare una finestra murata ed una aperta con sovrapposte due robuste grate di ferro. In altro si notano nove feritoie ed una lastra monolitica su due dimensioni. Sul lato sinistro della suddetta parete si erge una

 

 

colossale Torre di forma ottagonale
(vista dalla parte interna)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Essa ha un’altezza di m. 37,50 ed è sormontata da un’antenna .

 

 

A) Lanterna da farsi in altezza di palmi 32

B) Torre antica della Colombara alta da terra palmi 140

C) Pianta dell’antica torre (senza lanterna) Giovanni Biagio Amico

 


Nicolò Di Liberto D’Anna – Pianta prospetto e sezione della Colombaia, 1835

I Luoghi della Colombaia

 

Nella parte più alta del muro si notano le feritoie ed in proiezione si scorge la torre ed un muro di altra costruzione. A sinistra, dove terminano le finestre, ci si trova davanti ad una parete bastionata semi circolare formata da conci di notevoli dimensioni fino sotto alla cannoniera, conci che subiscono una riduzione dimensionale da questa quota sino alla sommità.
Chiaramente questa parte bastionata è stata abbondantemente rifatta e ripresa con conci di modesta pezzatura, utilizzate pure per tompagnare le cannoniere.
Qui siamo costretti a lasciare la barca poiché ci troviamo di fronte al prospetto principale ove si trova la terraferma e la torre con addossata una costruzione del periodo fascista adibita ad abitazione. Dove termina la parete semicircolare ne inizia un’altra a raggio più piccolo che va a finire alla torre ed entrambe le costruzioni sono collegate ad una parete completamente realizzata in calcarenite friabile bianco dalle dimensioni di m.0,50 x 0,23.

 

 

 

Essa poggia su una base rocciosa,da cui iniziava una scala che, addossata alla parete, arrivava ad una porta, ora murata, dell’altra parete semicircolare. Si nota,inoltre, un arco realizzato con conci perfettamente squadrati che potrebbero far supporre, data l’ubicazione, l’esistenza di una comunicazione a tunnel ricavata nel terrapieno con i locali retrostanti la cannoniera. Sino a quattro filari sotto il suddetto arco e per tutto il patamento murario, la muratura presenta le stesse caratteristiche, con la precisazione che la parte estreme prima della “curva ellittica” risulta abbondantemente degradata.

Il muro di raccordo con la torre è completamente realizzato in blocchetti di calcare bianco-grigiastro, di svariate dimensioni. Su di esso, oltre alla porta su accennata, si può notare una finestra murata ed una aperta con sovrapposte due robuste grate di ferro. In altro si notano nove feritoie ed una lastra monolitica su due dimensioni. Sul lato sinistro della suddetta parete si erge una

 

 

colossale Torre di forma ottagonale
(vista dalla parte interna)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Essa ha un’altezza di m. 37,50 ed è sormontata da un’antenna .

 

 

A) Lanterna da farsi in altezza di palmi 32

B) Torre antica della Colombara alta da terra palmi 140

C) Pianta dell’antica torre (senza lanterna) Giovanni Biagio Amico

 


Nicolò Di Liberto D’Anna – Pianta prospetto e sezione della Colombaia, 1835

Appello

Possiedi foto, quadri, filmati, documenti o ricordi che riguardano la Colombaia?
Contatta il Luigi Bruno - Presidente dell'Associazione Salviamo la Colombaia - Cell. 339/8002539
oppure invia una segnazione tramite mail dalla pagina dei contatti sul nostro sito.