logo-sito

slide-27 slide-20 slide-21 slide-22 slide-23 slide-24 slide-25 slide-26 slide-28 slide-29 slide-30 slider-31 slide-32
slider-31.jpg

150 milioni di euro per i Luoghi Culturali dimenticati. Avanzata richiesta per la Colombaia

Per recuperare i luoghi culturali dimenticati il Governo mette a disposizione 150 milioni di euro. Fino al 31 maggio tutti i cittadini potranno segnalare all'indirizzo di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. un luogo pubblico da recuperare, ristrutturare o reinventare per il bene della collettività o un progetto culturale da finanziare.
Una commissione ad hoc stabilirà a quali progetti assegnare le risorse. Il relativo decreto di stanziamento sarà emanato il 10 agosto 2016.

Il Presidente dell'Associazione Salviamo la Colombaia, Luigi Bruno ha già provveduto ad inoltrare la richiesta. "Invito coloro che hanno a cuore le sorti della Colombaia a fare altrettanto. I numeri sono quelli che contano - ha dichiarato.

Di seguito il contenuto della Lettera

 

LA COLOMBAIA DI TRAPANI

La Colombaia di Trapani che si trova sull'omonima isoletta di fronte al porto di Trapani è un monumento il cui inizio data da circa 2500 anni.

Se ne iniziò a parlare nel 480 a.C. e successivamente con il susseguirsi delle battaglie puniche e delle continue incursioni dei barbari.

La sua funzione di difesa nel Mediterraneo terminò verso il 1700 circa periodo in cui incominciò a dare ospitalità ai vari regnanti o loro rappresentanti che si sono succeduti nei secoli successivi fino al 1848 quando a seguito dei moti rivoluzionari fu adibita a carcere.

Nel 1965 i carcerati furono trasferiti e la Colombaia rimase abbandonata alle intemperie ed al vandalismo.

Nel 2009 fu riconosciuta dal FAI quale bene da salvare.

Nel 2010 transitò nel demanio della Regione Sicilia la quale assegnò 6oo mila euro per la messa in sicurezza.

Ma questa azione non è stata bastevole per salvare la Colombaia che, purtroppo, è stata di nuovo abbandonata.

L'Associazione Salviamo la Colombaia da 14 anni si dibatte affinché possa essere restaurata definitivamente. Le pastoie burocratiche e la mancanza di fondi non hanno consentito e non consentiranno, purtroppo, tale restauro. Nel 2015 il Ministero dello Sviluppo economico ha emesso un francobollo con la sua immagine. La Colombaia è un bene di grande valore storico ed architettonico e la sua torre fa parte dell'emblema della città di Trapani.


Per questo riteniamo che il Governo possa interessarsi e considerare la Colombaia un bene da fare inserire fra quelli ai quali mettere a disposizione i fondi necessari. La richiesta assume il carattere dell'urgenza ed i trapanesi fanno voti affinché vi sia veramente rivolta l'attenzione che si merita.

150 milioni di euro per i Luoghi Culturali dimenticati. Avanzata richiesta per la Colombaia

Per recuperare i luoghi culturali dimenticati il Governo mette a disposizione 150 milioni di euro. Fino al 31 maggio tutti i cittadini potranno segnalare all'indirizzo di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. un luogo pubblico da recuperare, ristrutturare o reinventare per il bene della collettività o un progetto culturale da finanziare.
Una commissione ad hoc stabilirà a quali progetti assegnare le risorse. Il relativo decreto di stanziamento sarà emanato il 10 agosto 2016.

Il Presidente dell'Associazione Salviamo la Colombaia, Luigi Bruno ha già provveduto ad inoltrare la richiesta. "Invito coloro che hanno a cuore le sorti della Colombaia a fare altrettanto. I numeri sono quelli che contano - ha dichiarato.

Di seguito il contenuto della Lettera

 

LA COLOMBAIA DI TRAPANI

La Colombaia di Trapani che si trova sull'omonima isoletta di fronte al porto di Trapani è un monumento il cui inizio data da circa 2500 anni.

Se ne iniziò a parlare nel 480 a.C. e successivamente con il susseguirsi delle battaglie puniche e delle continue incursioni dei barbari.

La sua funzione di difesa nel Mediterraneo terminò verso il 1700 circa periodo in cui incominciò a dare ospitalità ai vari regnanti o loro rappresentanti che si sono succeduti nei secoli successivi fino al 1848 quando a seguito dei moti rivoluzionari fu adibita a carcere.

Nel 1965 i carcerati furono trasferiti e la Colombaia rimase abbandonata alle intemperie ed al vandalismo.

Nel 2009 fu riconosciuta dal FAI quale bene da salvare.

Nel 2010 transitò nel demanio della Regione Sicilia la quale assegnò 6oo mila euro per la messa in sicurezza.

Ma questa azione non è stata bastevole per salvare la Colombaia che, purtroppo, è stata di nuovo abbandonata.

L'Associazione Salviamo la Colombaia da 14 anni si dibatte affinché possa essere restaurata definitivamente. Le pastoie burocratiche e la mancanza di fondi non hanno consentito e non consentiranno, purtroppo, tale restauro. Nel 2015 il Ministero dello Sviluppo economico ha emesso un francobollo con la sua immagine. La Colombaia è un bene di grande valore storico ed architettonico e la sua torre fa parte dell'emblema della città di Trapani.


Per questo riteniamo che il Governo possa interessarsi e considerare la Colombaia un bene da fare inserire fra quelli ai quali mettere a disposizione i fondi necessari. La richiesta assume il carattere dell'urgenza ed i trapanesi fanno voti affinché vi sia veramente rivolta l'attenzione che si merita.

Appello

Possiedi foto, quadri, filmati, documenti o ricordi che riguardano la Colombaia?
Contatta il Luigi Bruno - Presidente dell'Associazione Salviamo la Colombaia - Cell. 339/8002539
oppure invia una segnazione tramite mail dalla pagina dei contatti sul nostro sito.