logo-sito

slide-27 slide-20 slide-21 slide-22 slide-23 slide-24 slide-25 slide-26 slide-28 slide-29 slide-30 slider-31 slide-32
slide-24.jpg

I Luoghi della Colombaia

MATERIALI

Le fondazioni sulle quali insiste l’intero complesso sono del tipo continuo realizzate con pietrame secco, usato solo in quelle parti ove lo scoglio presentava degli avvallamenti. Il resto poggia direttamente sullo scoglio che è interamente di calcare grigiastro molto duro formatosi nel periodo del Lias.

La struttura portante esterna è stata prevalentemente realizzata con questo materiale misto a calcarenite giallo-scuro, fortemente compatta di svariate dimensioni.
Esso si presenta sotto forma di massi così come si trovano in natura o debitamente sbordati. Il suo spessore medio e di m. 2’00 ed è possibile notare in alcuni punti il metodo usato per la sua realizzazione.
Ci troviamo in presenza di una rudimentale muratura a cassetta che presenta i parametri in pietra calcarea ed il nucleo centrale vario con predominanza di sfabbricidi e materiale informe.

All’interno, tranne alcuni muri, al piano terra, che hanno le stesse caratteristiche di quello esterno, tutte le pareti portanti sono state realizzate in calcarentite bianco-friabile. La costola poggia su due filari di calcare bianco-grigiastro da taglio del Lias dalle dimensioni di m. 1,17 x 0,50 posto su due file. Sopra questo cordolo sono posti calcareniti giallo-scuro, fortemente compatti dalle dimensioni di m.1,00 x 0,36 alla base ed agli angolo, mentre n. 0,50 x 0,25 (di fascia) e m. 0,25 x m. 0,25(di punta) per la rimanenza del muro.

L’esterno della torre è realizzato con calcarenite fortemente compatto e con calcarenite friabile per la rimanenza della sua altezza. Le coperture sono del tipo volta a botte al piano terra ed al primo livello del complesso e nella batteria inferiore tranne la chiesa dell’ala destra dove si trova un solaio retto in legno.
Con una controsoffittatura in parte crollata, realizzata con canne intrecciate rivestite di intonaco.
Quest’ultimo solaio è possibile notarlo anche al terzo livello del complesso. I solai dei primi due livelli della Torre sono di legno a doppia nervatura ove si trovano travi portanti di dimensioni m. 0,28 x 0,25su cui poggiano dei listelli che sopportano segati di tufo dalle dimensioni di m. 0,25 x 0,50 x 0,08.

Sopra di essi è stato posto del massetto dello spessore di cm. 10 ricoperto da un pavimento realizzato con cemento misto a pietrisco. L’ultimo livello della medesima è stato coperto da una volta stellare costolonata con delle nervature che si dipartono da ogni angolo dell’ottagono e convergono al centro di esso. Dato il suo notevole peso è stata suddivisa in settori con arconi il cui spessore maggiore va al di sopra dell’intradosso e gli spicchi che ne risultano, fusi sferici, vengono portati da questi.

I Luoghi della Colombaia

MATERIALI

Le fondazioni sulle quali insiste l’intero complesso sono del tipo continuo realizzate con pietrame secco, usato solo in quelle parti ove lo scoglio presentava degli avvallamenti. Il resto poggia direttamente sullo scoglio che è interamente di calcare grigiastro molto duro formatosi nel periodo del Lias.

La struttura portante esterna è stata prevalentemente realizzata con questo materiale misto a calcarenite giallo-scuro, fortemente compatta di svariate dimensioni.
Esso si presenta sotto forma di massi così come si trovano in natura o debitamente sbordati. Il suo spessore medio e di m. 2’00 ed è possibile notare in alcuni punti il metodo usato per la sua realizzazione.
Ci troviamo in presenza di una rudimentale muratura a cassetta che presenta i parametri in pietra calcarea ed il nucleo centrale vario con predominanza di sfabbricidi e materiale informe.

All’interno, tranne alcuni muri, al piano terra, che hanno le stesse caratteristiche di quello esterno, tutte le pareti portanti sono state realizzate in calcarentite bianco-friabile. La costola poggia su due filari di calcare bianco-grigiastro da taglio del Lias dalle dimensioni di m. 1,17 x 0,50 posto su due file. Sopra questo cordolo sono posti calcareniti giallo-scuro, fortemente compatti dalle dimensioni di m.1,00 x 0,36 alla base ed agli angolo, mentre n. 0,50 x 0,25 (di fascia) e m. 0,25 x m. 0,25(di punta) per la rimanenza del muro.

L’esterno della torre è realizzato con calcarenite fortemente compatto e con calcarenite friabile per la rimanenza della sua altezza. Le coperture sono del tipo volta a botte al piano terra ed al primo livello del complesso e nella batteria inferiore tranne la chiesa dell’ala destra dove si trova un solaio retto in legno.
Con una controsoffittatura in parte crollata, realizzata con canne intrecciate rivestite di intonaco.
Quest’ultimo solaio è possibile notarlo anche al terzo livello del complesso. I solai dei primi due livelli della Torre sono di legno a doppia nervatura ove si trovano travi portanti di dimensioni m. 0,28 x 0,25su cui poggiano dei listelli che sopportano segati di tufo dalle dimensioni di m. 0,25 x 0,50 x 0,08.

Sopra di essi è stato posto del massetto dello spessore di cm. 10 ricoperto da un pavimento realizzato con cemento misto a pietrisco. L’ultimo livello della medesima è stato coperto da una volta stellare costolonata con delle nervature che si dipartono da ogni angolo dell’ottagono e convergono al centro di esso. Dato il suo notevole peso è stata suddivisa in settori con arconi il cui spessore maggiore va al di sopra dell’intradosso e gli spicchi che ne risultano, fusi sferici, vengono portati da questi.

Appello

Possiedi foto, quadri, filmati, documenti o ricordi che riguardano la Colombaia?
Contatta il Luigi Bruno - Presidente dell'Associazione Salviamo la Colombaia - Cell. 339/8002539
oppure invia una segnazione tramite mail dalla pagina dei contatti sul nostro sito.